Category Archives: EILC

What you need to know about the EILC (Erasmus Intensive Language Courses)

Abreast the classic Erasmus project — which consists in spending some months in another European university — for the destinations in countries with less spoken languages (Belgium, Bulgaria, Croatia, Cyprus, Czech Republic, Denmark, Estonia, Finland, Greece, Hungary, Iceland, Italy, Latvia, Lithuania, Malta, Netherlands, Norway, Poland, Portugal, Romania, Slovakia, Slovenia, Spain, Sweden, Switzerland and Turkey) there is the possibility to follow a specific language course which lasts a month and is (almost) entirely financed by the European Community.

The information you find on the net are sometimes a bit messy, so I will try to summarize them here. First of all, we must say that the EILC is not completely tightened to the Erasmus, and it requires a separate application. It can happen that the application is not accepted but the Erasmus is. The application must be done through your home university: ask information at the international relations office or check on their website. If after a lot of time after the application you don’t receive a confirmation, send them an email to ask what happened.

Regarding the place, it’s not necessary that it is the same university of your Erasmus. In fact, when I went to read the list of EILC in Denmark for the second semester I had to choose the UCSYD one, because the DTU organizes them only for the first semester.

A very important thing is the credits recognition. Does an EILC give you ECTS points? The answer is: it depends. First of all you must check the information sheet and verify what it says about that. Secondly, in order to recognize it as a course (with the Learning Agreement) it is necessary that the EILC is done in the same university as the Erasmus. This is not my case so I will follow the course just to learn. It’s true that the lessons at the DTU will be in English, but I believe it’s useful to learn the language of the country in which I will live for six months.

Finally, it’s fundamental to clarify the matter of the cost. Probably you will be surprised by the fact that you will be asked a payment for the course, but actually after it will be refunded. Also, you pay for the room and board (so for the month of the course finding accommodation is not needed) while the lessons are completely free. In my case I was asked to pay about 670 euros.

How does the refund work? It’s simple: the EILC grant is worth exactly 500 euros and will be accredited only after the return in your country, at the condition of showing the course participation certificate. So as you can see the course, the food and the accommodation for a month are (almost) free: in my case about 170 euros, all inclusive. But you have to advance the money.

At this point I hope to have clarified the functioning of EILC, giving you the most important information. If you have any doubt write them in the comments.

Ciò che avete bisogno di sapere per gli EILC (Erasmus Intensive Languages Courses)

A fianco del classico progetto Erasmus — che consiste nel trascorrere alcuni mesi in un’altra università europea — per le destinazioni nei paesi con lingue meno parlate (Belgio, Bulgaria, Croazia, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Grecia, Ungheria, Islanda, Italia, Lettonia, Lituania, Malta, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagnia, Svezia, Svizzera e Turchia) esiste la possibilità di seguire un corso di lingua specifico che dura un mese ed è (quasi) interamente finanziato dalla comunità europea.

Le informazioni che trovate in rete sono a volte un po’ confuse, per cui cercherò di riassumerle qui. Innanzitutto c’è da specificare che l’EILC non è completamente legato all’Erasmus, e richiede una domanda a parte. Può succedere che la domanda non venga accettata mentre l’Erasmus sì. La domanda va fatta tramite l’università di origine: chiedete informazioni all’ufficio relazioni internazionali oppure verificate sul loro sito web. Se dopo molto tempo dalla domanda non ricevete conferme, mandate un’email per chiedere cosa sia successo.

Per quanto riguarda la sede, non è necessario che sia la stessa università del vostro Erasmus. Infatti, quando sono andato a leggere la lista degli EILC in Danimarca per il secondo semestre ho dovuto scegliere quello dell’UCSYD, in quanto il DTU ne organizza solo per il primo semestre.

Una cosa molto importante è il riconoscimento dei crediti. Un EILC fornisce dei crediti ECTS? La risposta è: dipende. Innanzitutto dovete controllare il foglio informativo e verificare cosa dice in merito. In secondo luogo, per poterlo riconoscere come corso (con il Learning Agreement) è necessario che l’EILC venga fatto nella stessa università dell’Erasmus. Non è questo il mio caso, quindi io seguirò il corso solo per imparare. È vero che poi le lezioni al DTU saranno in inglese, ma credo sia utile imparare la lingua del paese in cui vivrò per sei mesi.

Infine, è fondamentale chiarire la questione del costo. Probabilmente rimarrete sorpresi dal fatto che vi verrà richiesto un pagamento per il corso, ma in realtà poi verrà rimborsato. Inoltre, pagate per il vitto e alloggio (per cui per il mese del corso non serve trovare casa) mentre le lezioni sono completamente gratuite. Nel mio caso mi è stato richiesto di pagare circa 670 euro.

Come funziona il rimborso? È semplice: la borsa EILC vale esattamente 500 euro e vi viene accreditata solo al ritorno nel vostro paese, a condizione di esibire l’attestato di partecipazione al corso. Perciò come vedete il corso, il cibo e l’alloggio per un mese sono (quasi) gratuiti: nel mio caso circa 170 euro, tutto compreso. Dovete però anticipare il denaro.

A questo punto spero di aver fatto chiarezza sul funzionamento degli EILC, dandovi le informazioni più importanti. Se avete qualche dubbio scrivetelo nei commenti.